Incastrati dal segnale dell'iPad rubato. In manette quattro giovani rom

Ultimi articoli
Newsletter

Guidonia Montecelio | conclusasi in breve tempo un'operazione di recupero di refurtiva

Incastrati dal segnale dell'iPad rubato
In manette quattro giovani rom

Sono accusati di furto aggravato dopo aver derubato un appartamento

Redazione Online

I poliziotti con la refurtiva
I poliziotti con la refurtiva

GUIDONIA MONTECELIO | Gli agenti della Squadra Anticrimine della polizia di Guidonia hanno arrestato ieri quattro cittadini rom, due uomini e due donne, che hanno compiuto un furto in appartamento. La vittima del furto si è presentata direttamente negli uffici di polizia ed ha denunciato quanto appena commesso da ignoti ladri. Tra gli oggetti rubati, è stato sottratto anche un iPad che, ancora funzionante, ha permesso agli investigatori la localizzazione degli autori del furto. Sono scattate così immediatamente le ricerche dei responsabili. Seguendo le tracce del dispositivo, i poliziotti sono arrivati fino al Casilino quando ad un certo punto hanno perso il segnale. Grazie al calcolo delle coordinate effettuate sull’ultimo segnale utile, però, gli investigatori sono riusciti comunque a raggiungere la località di interesse. Hanno individuato così due edifici situati in una zona rupestre e circondati da reti metalliche e da un muretto. Nel primo appartamento hanno trovato una donna anziana ed alcuni bambini che, vedendo i poliziotti, hanno iniziato ad urlare in direzione dell’altro edificio, quasi ad avvisare qualcuno della presenza degli agenti. I poliziotti si sono così divisi ed hanno controllato entrambi gli appartamenti, anche per evitare che qualcuno potesse disfarsi di qualsivoglia oggetto di provenienza illecita. Durante il controllo sono stati fermati anche alcuni occupanti di un’automobile i quali, alla vista delle forze dell'ordine, hanno tentato di scappare. All’interno di uno degli appartamenti, i poliziotti hanno ritrovato gli oggetti rubati qualche ora prima nell’appartamento della vittima tra cui anche l’iPad contenente foto e dati riconducibili al denunciante. I fermati, B.B. di 27 anni, J.M. e T.B. di 22, J.D. di 21, tutti con precedenti di polizia, sono stati arrestati per furto aggravato.

Giovedì 21 marzo 2013

© Riproduzione riservata

1161 visualizzazioni

Commenti
Lascia un commento

Nome:

Indirizzo email:

Sito web:

Il tuo indirizzo email è richiesto ma non verrà reso pubblico.

Commento: